DIZIONARIO CALABRESE

Piccola guida semiseria per sopravvivere

alla Calabria del 2006

 

-A-

Nicola Adamo

 ? 

 

Archeologia abbandonata

 

Un appello per denunciare il grave stato di degrado in cui versa l'area archeologica di Castiglione di Paludi e per richiedere interventi urgenti finalizzati alla tutela, è stato rivolto alla Soprintendenza, Ministero dei Beni culturali, Regione, Provincia, Comunità Montana e Comune, da Palmino Maierù, consigliere comunale di Paludi, nonchè consigliere della comunità montana "Sila Greca" di Rossano. L'intero sistema difensivo (l'imponente cinta muraria, la grande porta est e le vicine due torri) rappresenta uno dei più interessanti esempi di architettura militare del Mezzogiorno d'Italia. Gli scavi, iniziati nel 1949 e proseguiti fino al 1956, sono stati ripresi nei primi anni 80 fino al 1993. "Da allora - spiega Maieru' - non si interviene più: né si scava né si fa manutenzione. Attualmente chi visita il sito può toccare con mano e vedere il gravissimo stato di abbandono e di forte degrado in cui versa quanto è stato portato alla luce: crescita anche di arbusti su tutte le emergenze archeologiche che hanno prodotto danni rilevanti alla compattezza dei blocchi, causando in vari punti profonde fratture e una evidente instabilità; sfaldamento dei blocchi di arenaria per l'azione degli agenti atmosferici e biochimici; crolli di blocchi all'interno della grande porta; frane di crollo che stanno minando la stabilità della collina su cui è costruita la città e che ora interessano anche le mura. Studi geologici hanno confermato il pericolo di scivolamento. Per questo motivo nel progetto di parco archeologico dei primi anni 90 furono previsti e poi eseguiti alcuni lavori. Sono stati posati, anche, in fori prospicenti le scarpate più instabili e di maggiore altezza dei tubi inclinometrici, al fine di verificarne nel tempo la stabilità e quantificare eventuali movimenti. Questo grave stato di cose imponevano la prosecuzione e l'intensificazione dei controlli, e quindi delle misure, che negli anni sono totalmente mancati".
"Considerato che tutto tace e che finanziamenti non ne sono previsti ­ il consigliere comunale di Paludi e della comunità montana "Sila Greca" - rivolge un appello alle autorità ma soprattutto al ministro per i Beni e le attività culturali perché intervengano con assoluta priorità finanziando interventi di diserbo, di consolidamento e di restauro, altrimenti, si rischia di perdere tanto nostro patrimonio".

 

Consiglio 2006 : Da visitare

 

 

 

 

Lidia Azzarita

Psicologa; vive e lavora a Napoli; è accusata di aver portato una zucca in testa e di aver scritto un manuale di autodifesa in occasione del Global forum a Napoli nel 2001. Fa parte dei 13 imputati del Sud Ribelle.

 

Consiglio 2006: da ascoltare le sue trasmissioni a Radiolina ogni mercoledì

 

                                      -B-

 

Bregantini

 

AFRICO - Promessa perfettamente mantenuta. Ad Africo Nuovo, nell'istituto serena juventus, nei giorni scorsi, è stato inaugurato il museo permanente costituito in onore di don Giovanni Stilo, voluto fortemente dai fratelli Rocco, Salvatore e Grazia nel sesto anniversario della scomparsa del sacerdote, molto noto non solo nel vasto comprensorio jonico. Erano presenti all'evento numerose autorità militari, religiose e civili, fra cui l'on. Natino Aloi e il prof. Iannizzi.  Il taglio del nastro è stato effettuato dal vescovo della diocesi di Locri-Gerace, mons. Giancarlo Maria Bregantini, che ha posto l'accento, nel suo intervento, come sempre appassionato, sull'importanza dell'istituzione del museo e ha posto l'accento sull'interculturalità dell'area jonica del reggino.  Nel museo sono custodite tutte le "cose" che hanno sottolineato e contrassegnato la vita di don Stilo: dal calice della sua prima messa, ai paramenti sacri, all'inginocchiatoio e che ricordano il suo percorso nella missione sacerdotale da Africo Vecchio ad Africo Nuovo. Per l'occasione è stata inaugurato infine un bassorielievo in bronzo, sempre voluto dai familiari con don Stilo accanto a due alunni, lui che fu un grande educatore [sic!!!] sempre a contatto con i ragazzi pronto a dare insegnamenti non solo scolastici ma di vita.

dalla Gazzetta del Sud 21/12/'05

p.s. - il sic!!! ce l'ho messo io, quelli della gazzetta non si sarebbero mai permessi di fare una cosa del genere contro un esponente della "chiesa".

Immaginate il quadretto:
Al Serena Juventus  mettono su un museo di "cose" di un prete 'ndranghetista. Oltre ai parenti, chiaramente presenti, c'erano il monsignore, autorità militari (???), l'on Natino Aloi (personaggio della rivolta di Reggio, nonchè candidato alla presidenza regionale alle ultime elezioni per la lista di ALTERNATIVA SOCIALE).
Era la riunione di una loggia massonica, di 'ndrangheta o avranno parlato delle sorti poco democratiche del futuro dell'italia???

Consiglio 2006: rileggere  il libro di Corrado Stajano : Africo . Edizioni Einaudi


 

- C-

 

Curcio Annetta

Sociologa. Ricercatrice dell’Università della calabria. Fa parte dei 13 imputati del Sud ribelle accusata di aver organizzato i disordini di Genova.

Consiglio 2006: fatevi raccontare del carcere di Latina

 

 Antonino Campennì

Sociologo del dipartimento di Scienze politiche all’Unical di Cosenza. Fa parte della Confederazione Cobas. E’ stato manganellato al Global forum di Napoli nel 2001. E’ accusato di associazione sovversiva fra i 13 imputati del Sud Ribelle.

Consiglio 2006: leggete le sue ricerche sociologiche sul lavoro in Calabria

 

 Cirillo Emiliano

E’ il più giovane imputato del Sud Ribelle. Vive e lavora in Olanda.

Consiglio 2006: ascoltatelo mentre suona il jambèè

 

 Cirillo Francesco

Giornalista e scrittore militante è considerato il leader del Sud Ribelle per aver organizzato le manifestazioni a Genova e a Napoli.  Ambientalista da sempre, diverse le sue denunce su scempi ambientali e collusioni fra ‘ndrangheta e politica.

Consiglio 2006: leggete i suoi libri e i suoi articoli 

 

 

Caruso e Casarini

 

Ancora imputati al sud ribelle. Pur non facendone parte  sono stati inseriti a pura forza dal PM Fiordalisi. Casarini è un senza volto, Caruso è un disobbediente, categorie create dalla stampa, da loro stessi e dai giudici di vari processi.   

Consiglio 2006: Se volete apparire sulla stampa state sempre vicino a loro ovunque si trovino.

 

CPT

Due sono i CPT in Calabria. Uno è a Lametia T. ed è gestito da una cooperativa di sinistra, la Malgrado Tutto, l’altro è a Crotone ed è gestito dalla Misericordia. In entrambe le strutture  sono stati segnalati, negli anni passati, maltrattamenti agli immigrati, percosse,fughe di massa. La rete no global calabrese ha organizzato diversi sit-in davanti le due strutture, con la presenza di diversi deputati che hanno evidenziato la gravità della situazione esistente al loro interno.

Consiglio 2006: partecipate ai sit-in  davanti i CPT

 

- D-

 

Dionesalvi Claudio

Insegnante , giornalista, scrittore, militante ultras del Cosenza calcio, è accusato di associazione sovversiva fra i 13 imputati del sud ribelle. Diverse le sue partecipazioni a manifestazioni contro la carcerazione, diversi i suoi scritti su soprusi e limitazioni delle libertà.

Consiglio 2006: leggete i suoi libri e seguitelo allo stadio

 

- E-

 

Ecomostri

Diversi gli ecomostri sparsi sul territorio calabrese. I più noti nel 2005, il palestrone di Cirella in costruzione, l’albergone davanti l’Isola di Dino a Fiuzzi di Praia a Mare. Ma altri ecomostri sono in costruzione o in via di ultimazione delle pratiche per costruire , lungo la costa tirrenica: a Bonifati vicino la scogliera Santa Maria, a Belvedere in località Calabria, nei Calanchi di Belvedere, sulla collina di Diamante. Altri ecomostri stanno sorgendo a Cosenza in piena città, e lungo la variante che da Cosenza porta a Paola. Nessuno di questi ecomostri è abusivo. Hanno tutte le autorizzazioni necessarie. La legge regionale che sta per essere varata sugli abusi edilizi non li riguarda proprio. Verrà colpito qualche contadino che ha pensato di allargare la propria abitazione per il matrimonio della figlia senza chiedere alcun permesso !

Consiglio 2006:  qualcuno avverta di questo l’assessore al territorio Michelangelo Tripodi

 

 

Eolico

E’ il nuovo business che si sta preparando in tutta la regione. Ben 14 le postazioni considerate ottimali nella nostra regione. Segnalati per l’eolico crinali di colline, laghi artificiali, montagne e luoghi panoramici e ricchi di vento. Le amministrazioni comunali hanno già detto di sì a tutti i progetti, per i finanziamenti che i privati elargiscono a sindaci ed amministratori.

Consiglio 2006: Se siete iscritti alla Legambiente restituite la tessera 2005 non iscrivendovi al 2006.

 

- F-

 

Fortugno

Assassinato il 16 ottobre 2005 ha fatto scoprire a tutta Italia la ‘ndrangheta in Calabria . Prima dle suo assassinio erano state assassinate nella sola locride altre 22 persone. In tutta la calabria per tutto il 2005 centinaia sono stati gli attentati ad ammininistratori, sindaci, consiglieri comunali, dirigenti di piccole aziende. Il Ministro Castelli aveva dichiarato all’inzio del 2005 che con la mafia bisogna conviverci !  Il Ministro Pisanu aveva detto all’inizio del 2005 che la mafia era stata sconfitta ! La sottosegretaria Jole Santelli non ci capisce niente sul fenomeno e le sue dichiarazioni sono illeggibili !

Consiglio: seguite il Blog dei ragazzi della locride

 

 Fiordalisi Domenico

E’ l’inventore del sud ribelle. Il vero istigatore all’associazione sovversiva ed all’associazione a delinquere. Ha prefabbricato le 26 mila pagine del processo. E’ il produttore di 80 chili di atti processuali. E’ lo sperperatore di danaro pubblico avendo investito sul processo al sud ribelle circa un miliardo di vecchie lire.  E’ famoso per parecchie inchieste  flop. La più famosa quella sull’omicidio della Lanzino finita con la scarcerazione di tutti gli imputati e un salto nel buio sui reali colpevoli dell’omicidio. E’ ricordato anche come l’archiviatore della Jolly Rosso, arenatasi a dicembre del 1990 sulle spiagge di Amantea. Fu anche colui che ne ordinò la demolizione a soli tre mesi dello spiaggiamento distruggendo così tutte le prove . Fu allontanato dal Tribunale di Paola a seguito di una grave episodio nel quale fu coinvolto per incompatibilità ambientale. L’inchiesta sul sud ribelle lo ha invece ricompensato facendolo ritornare a Paola nel luglio del 2005. Nell’inchiesta  Fiordalisi fu coadiuvato dal GIP Plastina, anche lei trasferita in seguito al Ministero di Grazia e Giustizia di Roma. Smanioso di protagonismo sperò di aver ricevuto nel Natale del 2004  un pacco bomba rivelatosi un panettone.  

Consiglio 2006: da evitare assolutamente di mandargli panettoni o pandori !

 

 

- G -

 

Giornalisti calabresi

E’ la stampa più asservita dell’Italia. I giornalisti calabresi sono  tutti figli della Democrazia Cristiana. Tutti entrati nelle strutture Rai grazie a Misasi ed a i potentati massonici e politici del tempo. Tutti entrati nei giornali al seguito , come portaborse , di imprenditori e ricchi industriali. I giornali quotidiani sono penosi e tutti allineati ai poteri vigenti a seconda delle convenienze politiche del momento. Manca l’inchiesta perché nessuno ne pubblica, manca un editoria libera, manca la controinformazione. Rai Tre si occupa essenzialmente di sagre, di processioni religiose, e di dichiarazioni dei partiti vincenti al potere.

Consiglio 2006: su Internet si trova la stampa libera. Navigate liberamente. Sito consigliato. Questo !

 

 

- I –

 

Inquinamento

L’inquinamento del mare è il tormentone estivo di ogni anno. Finita l’estate  tutto torna  come prima. I depuratori non funzionano, ma ci si concentra troppo sulla depurazione dimenticando i villaggi abusivi non allacciati, i camping sul demanio, i camper sparsi lungo la costa in strutture abusive, i fiumi sui quali ancora oggi sversano paesi interi senza impianti di depurazione.

Consiglio 2006: Fuggite dal turismo di massa. Andate in vacanza in Sicilia, in Grecia, o sulle piccole Isole.  

 

 

- J -

 

Jolly Rosso

L’inchiesta ora è nelle mani del sostituto procuratore Francesco Greco del tribunale di Paola. La parabola della Jolly Rosso è finita a Paola dopo aver girato per mezzi tribunali della Calabria. Prima a Paola, poi archiviata dal buon Fiordalisi nel 1990, poi finita al tribunale di Lametia, poi ancora a Reggio dove è rimasta per tutti questi anni fino a quando qualcuno si è accorto che la sede ufficiale e naturale era quella di Paola.  Lo spiaggiamento della nave resta il più grosso mistero degli ultimi anni. Cosa trasportasse e per conto di chi non è dato ancora sapere nonostante i tanti nomi che circolano nelle pagine dell’inchiesta. Non è neanche certo che trasportasse rifiuti tossici e dove questi siano stati eventualmente trasferiti. Ma intanto i casi di leucemia e tumori vari aumentano anno dopo anno in tutta la provincia cosentino. Riuscirà Greco a terminare l’inchiesta con qualche avviso di garanzia ? O sarà l’ennesimo buco nero della vita quotidiana dei calabresi ?

Consiglio 2006: evitate i bagni nella zona fra Amantea e Campora S. Giovanni  

 

- L-

 

Agazio Loiero è presidente della regione Calabria dall’aprile 2006. Ex democristiano, ex del centrodestra, ex sottosegretario, ex ministro, è stato coinvolto anche in un inchiesta sulla mafia calabrese dalla quale è uscito completamente assolto.

Consiglio 2006: boh?

 

 

- M-

 

Mortola (Ros Genova)

Capo dei Ros durante la rivolta di Genova nel luglio 2001, Mortola si è fatto un lungo viaggio , spesato dallo stato, per venire a dire ai giudici di Cosenza cosa fosse successo in quei giorni nella città ligure. Niente che non si sapesse già, niente che non si fosse già visto fra le centinaia e centinaia di video trasmessi da tutte le tv italiane. Nessuna novità quindi, in quanto Mortola non ha portato una sola prova contro i 13 militanti imputati. Perché allora è stato chiamato come testimone dal prode Fiordalisi ?

Consiglio 2006: assistete al contro interrogatorio di Mortola

 

 

Massoneria

Non si parla mai di massoneria calabrese. Eppure tutti sanno che come la ‘ndrangheta è la più potente d’Italia. Molti sono i massoni iscritti ai partiti politici calabresi e molti sono i consiglieri regionali massoni. Ma nessuno ne conosce i nomi .  

Consiglio 2006: iscrivetevi alla massoneria, abbiate cura di conoscere gli altri massoni e poi fate uno scoop su qualche giornale non calabrese.

 

Marlane Praia a Mare

Sembra che la procura di Paola voglia aprire una inchiesta sulle morti bianche avvenute in questa  fabbrica fra il 1980 ed il 1995. Le morti accertate vanno fra le 80 e le 120. nella fabbrica veniva usato un colorante dimostrato dai periti di parte di alcuni operai essere cancerogeno. Anche in questo caso il silenzio della stampa regionale e quella televisiva ha dato il suo massimo.

Consiglio 2006: Prima di accettare qualsiasi lavoro accertarsi della salubrità del luogo di lavoro.

 

 

-N-

 

 ‘ndrangheta

 

La 'ndrangheta è oggi una delle organizzazioni criminali più potenti. Non priva di rapporti con uomini politici e servizi segreti deviati, è meno esposta, rispetto a Cosa Nostra, alle infiltrazioni esterne ed al fenomeno del pentitismo, ma soprattutto ha ramificazioni in mezzo mondo: dalla Lombardia, al Piemonte, dalla Valle d'Aosta alla Liguria, dalla Toscana al Veneto, dall'Emilia Romagna alla Francia, dalla Germania alla Russia, dalla Spagna alla Svizzera, dalla Bulgaria all'ex Jugoslavia, dalla Bolivia agli Stati Uniti, dal Canada all'Australia. Una delle più efficaci definizioni sulla mafia calabrese l'ha data Julie Tingwall, sostituto procuratore dello Stato della Florida a Tampa: "È invisibile, come l'altra faccia della luna". Se alla capacità di mimetizzarsi, soprattutto all'estero, si aggiunge la sottovalutazione del fenomeno, soprattutto in Italia, si può capire come la 'ndrangheta sia riuscita a prosperare, quasi indisturbata. Fino a qualche anno fa, infatti, molti la ritenevano un'accozzaglia di criminali, dedita al pizzo ed ai sequestri di persona. Secondo una recente relazione della Dia, la Direzione Investigativa Antimafia, conta 155 cosche e circa 6.000 affiliati. Il rapporto tra popolazione/affiliati ai clan è del 2,7%. Nelle altre regioni il rapporto è rispettivamente di 1,2% in Campania, 1% in Sicilia e del 2% in Puglia.

Consiglio 2006: Prima di parlare male di qualcuno potente in calabria accertarsi che non sia un mafioso

 

-O-

 

Ospedali

Conviene non essere operati in Calabria, per nessun motivo. Ci sono i peggiori ospedali, i peggiori medici, i peggiori infermieri.

Consiglio 2006: restare bene in salute

 

-P-

 

Processo al Sud Ribelle

E’ iniziato il 2 dicembre del 2004. Gli imputati rimasti nella rete sono 13. I militanti iniziali erano 42. Poi una serie di archiviazioni hanno ridotto a 13 il nucleo sovversivo. La presidente del processo è Maria A.Onorati , il giudice a latere ha chiesto il trasferimento in altra sede. Il processo rischia di saltare definitivamente se anche la Onorati decide di tirarsene fuori. Prossima udienza l’8 marzo 2006.

  Consiglio 2006: assistete alle udienze, si capiscono molte cose di come funziona la macchina repressiva contro il movimento no global

 

PRC

Un nido di vipere, più che un luogo di comunismo. Fazioni in lotta fra di loro hanno portato al commissariamento per due anni del partito. Poi il congresso riparatore che ha di nuovo eletto lo stesso gruppo dirigente che aveva portato al commissariamento. Il caso Masella ha tenuto banco nel partito negli ultimi mesi. Masella è stato fuori come assessore al lavoro. Al suo posto è subentrato De Gaetano, ma Masella ha abbandonato il partito fondando un movimento chiamato “sinistra plurale”.

Consiglio 2006: non tesseratevi a questo partito, se almeno non avete intenzioni di partecipare alle faide interne .

 

Ponte Sullo Stretto

Ma la nuova giunta regionale lo vuole o no questo Ponte ? Ancora non si capisce cosa voglia fare. Il solito luogo comune è che la calabria ha bisogno “prima” di altre infrastrutture come linee ferroviarie, strade statali, l’autostrada senza lavori, e “poi” del ponte . Gli ambientalisti sono certi, il ponte non si deve fare. Gemellaggio con i NO TAV e gli altri comitati contro le mega opere pubbliche.

Consiglio 2006: partecipate al campeggio contro il Ponte  a Messina ad Agosto 2006. Una bella vacanza ed un occasione per conoscere la bellezza di quei luoghi.

 

Parco Pollino

Il parco più grande d’Europa ridotto ad un parco di carta. Dalle mani incompetenti del verde Tripepi, a quelle ancora più incompetenti dell’alleatino Fino. Il parco come struttura a se stante non decolla e con esso i comuni che ne fanno parte, che decidono in massa di uscire dalla perimetrazione, condannandosi ulteriormente alla morte sociale e territoriale.

Consiglio 2006 : Il nuovo governo del 2006 potrebbe salvarlo solo nominando direttore e presidenti nuovi fra esperti di collaudata fede.

 

-R-

 

Rifiuti Tossici

La Calabria è terra di rifiuti tossici. Due processi sono in corso nel tribunale di Paola. Processi importanti che evidenziano la natura politica ed i collegamenti fra ‘ndrangheta e settori istituzionali che hanno permesso il sotterramento di migliaia di tonnellate di rifiuti tossici. Uno dei principali responsabili di questi sotterramenti è il consigliere regionale Sergio Stancato. Medico di Paola eletto nelle file del Nuovo Psi di De Michelis alle ultime regionali e passato immediatamente dopo, con armi e bagagli nelle file dell’UDEUR di Mastella. Ora siede fra i banchi del centrosinistra come se niente fosse successo !

Consiglio 2006: La Regione perché come fatto con i processi di ‘ndrangheta non si costituisce parte civile ?  

 

ROS

Quando sono al lavoro non badano a spese. Quando devono intercettare una persona non badano a spese né a coinvolgere altri esperti per microfonare le auto, le abitazioni, i luoghi di lavoro, i centri sociali, le sezioni politiche. Basta leggere le 26 mila pagine del processo al sud ribelle per capire cosa sono capaci di fare.

Consiglio 2006: accertarsi sempre che in casa o in auto non vi siano microfoni. Basta controllare la batteria dell’auto se vi sono collegati fili diversi, o aprire le prese delle spine in casa.

 

-S-

 

 Michele Santagata

E’ uno dei 13 imputati del processo al sud ribelle accusato come gli altri di associazione sovversiva e partecipazione alle manifestazioni di Genova e Napoli. Si occupa di immigrazione ed è fra i promotori delle manifestazioni per la chiusura dei CPT a Crotone e Lametia. Insieme all’associazione La Kasbah gestisce l’unica struttura pubblica che accoglie immigrati. Un esempio unico in tutto il sud  che dimostra come è possibile accogliere l’immigrazione senza prigioni , né sbarre , né maltrattamenti.

Consiglio 2006: Visitate la casa dei Migranti a Rende per vedere con i propri occhi quanto si sta facendo, e comprate i prodotti che gli immigrati coltivano nelle serre da poco avviate.

 

-T-

 

C’è un inchiesta a Taranto che sfiora quella di Fiordalisi sul sud ribelle. Due militanti tarantini del movimento no global sono stati inseriti a pura forza nell’inchiesta sud ribelle. Sono Salvatore Stasi operaio e sindacalista dei Cobas e  Peppe Fonzino disoccupato militante no global fra i quartieri di Taranto.

Consiglio 2006: Una visita a Taranto per capire come si vive nei quartieri ghetto  

 

- U -

 

-V-

 

-Z-

 

Se avete qualche nome da aggiungere scrivetemi pure. Il lavoro è in progress.

grazie